Menu

Come curare i capelli in Estate

Come curare i capelli in estate: i consigli e i rimedi naturali

Come-curare-i-capelli-in-Estate


Il sole e il mare sono in grado di indebolire i capelli e di danneggiarli. Fondamentale quindi proteggerli in maniera adeguata, dalle radici alle punte.

Con l’arrivo dell’estate e le giornate trascorse al sole, al mare o in piscina, i capelli si indeboliscono, diventano sfibrati e, il più delle volte, anche difficili da pettinare. Che siano corti, lunghi, lisci o ricci, necessitano della cura necessaria come se fossero un fiore. Seguendo qualche semplice consiglio scoprirete come curare i capelli in estate. Il calore ma anche l’aria condizionata, la sabbia, l’acqua salata e il cloro delle piscine sono infatti in grado di disidratare anche i capelli più curati che così si spezzano facilmente.

È per tutti questi motivi che per sfoggiare una capigliatura sana e luminosa è bene proteggere accuratamente i propri capelli, dalle radici alle punte. I raggi solari infatti non solo abbronzano e in alcuni casi, se non si utilizza la giusta protezione solare, bruciano la nostra pelle ma raggiungono anche la fibra dei nostri capelli distruggendone le componenti.

Ecco allora alcuni consigli pratici per curare e proteggere i propri capelli durante la stagione estiva.

Per cominciare, ogni volta che vi esponete al sole ricordate sempre di coprire i capelli con un cappello o un foulard. Un cappello di paglia o cotone è in grado di garantire un fattore di protezione pari al 60 per cento. In alternativa, puntate su uno spray protettivo specifico per capelli: sceglietene uno realizzato con ingredienti naturali e contenente semi di lino, perfetti per donare lucentezza ai capelli. Utilizzando sia il cappello che lo spray protettivo si arriva addirittura a una copertura pari al 90 per cento.

Anche il mare è in grado di condizionare il benessere dei capelli sia perché l’acqua salata o il cloro per chi va in piscina danneggiano i capelli e sia perché andando ogni giorno al mare aumenta il numero dei lavaggi che si fanno durante la settimana. È importante quindi, dopo il bagno in mare, sciacquare sempre i capelli con acqua dolce e se possibile con aceto bianco. Eviterete così anche di fare troppi lavaggi a casa: se poi proprio non riuscite a rinunciarvi, sciacquate i capelli solo con acqua e poi passate il balsamo. Ricordate di scegliere il più possibile prodotti preparati con ingredienti naturali.

Per evitare stress meccanici o termici, lavate i capelli con acqua tiepida e fate un ultimo risciacquo con acqua fredda: li renderete così più lisci e lucenti. Per non rovinarli sostituite pettini e spazzole in plastica con quelli in legno.

Se possibile, evitate l’uso del phon o almeno utilizzatelo a basse temperature e soprattutto, almeno d’estate, cercate di non adoperare la piastra. Facendo attenzione agli spifferi d’aria si può tranquillamente ricorrere all’asciugatura naturale.

Per rimediare ai capelli secchi in maniera naturale provate a fare un impacco a base di olio d’oliva tiepido. Dopo averlo distribuito per i capelli, lasciatelo agire per circa mezz’ora e poi procedete con un normale lavaggio.

Per i capelli resi opachi dal sole si può utilizzare questa semplice maschera: 1/2 banana matura, tuorlo d’uovo, un cucchiaio d’olio d’oliva e un cucchiaio di miele liquido. Applicare sui capelli umidi, pettinare, lasciare agire qualche minuto prima del risciacquo.

Per preparare in casa un impacco naturale per i capelli grassi sciogliete invece due cucchiaini di sale in un litro d’acqua bollente. Lasciate raffreddare e poi passate il tutto sui capelli appena lavati prima dell’ultimo risciacquo.

Cercate infine di bere molta acqua e di mangiare tanta frutta e verdura cruda: la salute e la bellezza dei capelli si ottiene anche attraverso l’idratazione e il benessere del corpo. La vitamina E è quella più indicata perché rallenta la caduta dei capelli ed particolarmente presente in prezzemolo e spinaci.