Menu

Tagli capelli uomo 2017, i look più trendy

Scopriamo insieme i tagli più in voga del 2017.

Un argomento certamente importante. Sappiamo bene infatti quanto un taglio ben riuscito sia fondamentale, soprattutto quando riesce ad evidenziare intelligentemente i nostri pregi e nascondere abilmente i nostri difetti. Diffidate di chi vi spinge ad essere sempre tirannicamente alla moda, di chi parla addirittura di abbinare il taglio all’abito che portate, senza tener conto delle geometrie del vostro viso che devono a tutti costi dettar legge. Follie a cui è bene non dare né asilo né tanto meno ascolto. Di questi tempi del resto se ne sentono di tutti i colori. Ricordate dunque, si può essere all’ultimo grido, irresistibilmente à la page, puntando su un look capelli che ci doni sempre e comunque. Una priorità questa irrinunciabile.

Ma quali saranno i tagli capelli da uomo più trendy del 2017? Sulle passerelle della capitali della moda, da Milano a Parigi, passando per Londra e New York, abbiamo visto, quasi inaspettato, il ritorno del capello lungo, di quello medio e la conferma di quel gran ciuffo, tutto impertinenze, che ormai da qualche stagione giganteggia sulle nostre teste, rivelando però (dettaglio certo non trascurabile) abilissime sfumature ai lati. Gettonatissimo – prendete nota – anche il ciuffo all’indietro, lucido e levigato come fosse preziosissima seta. Un ventaglio ampio di offerte e possibilità che via via vedremo più nel dettaglio, dove ne siamo certi troverete il taglio più giusto per voi, il vostro viso e, naturalmente, la vostra personalità. Siate alla moda sì, ma con criterio

Balmain Hair Couture, la campagna Icons

Questa volta a rappresentare un taglio di capelli super cool (non per nulla ci troviamo di fronte ad un nuovo “episodio” dell’ormai celebratissimo Balmain Hair Couture) abbiamo uno degli indiscussi principi della modelling scene di terzo millennio come lo spagnolo Jon Kortajarena.

A lui il compito di sfoggiare un hairstyle per la primavera estate 2017 da bel tenebroso.

Un taglio dove neppure un capello appare fuori posto. Una pettinatura levigata ed ultra sofisticata che il top model iberico sfodera con consumata abilità.

Del resto non possiamo non ricordare che il bel Kortajarena ha avuto anche importanti trascorsi di attore.

Come dimenticarsi infatti del suo ruolo accanto a Colin Firth in A single man, il film che qualche anno fa segnò il debutto di Tom Ford sul grande schermo?

Per dovere di cronaca ricordiamo anche che nello shooting, Jon Kortajarena indossa esclusivamente capi firmati Balmain.

Insomma un look glam rock tra giubbetti di pelle e fantasie a scacchi che ci sembra si addica particolarmente all’ambitissimo top model spagnolo.

Naturalmente vi rimandiamo ad ulteriori aggiornamenti che nel corso dell’ anno non mancheranno di certo.

Tagli con ciuffo

Che sia chiaro fin da subito: vi sono ciuffi e ciuffi. Gli esperti non transigono e con le forbici in mano (che usano molto destramente) conviene sempre dar loro ragione. Del resto ci troviamo di fronte ad una vera e propria tipologia multiforme. Un’ elencazione che potrebbe sorprenderci; dall’ormai arcinoto pompadour con la sua magnificenza da irresistibile monarca del rock a quello che ricade morbidamente sulla fronte, passando poi per il ciuffo dalla innata timidezza che si risolve in un discreto accenno verticale o quello ben più tenebroso, ispirato ai celeberrimi teddy boys londinesi che spadroneggiavano all’ombra di Westminster agli albori degli anni ’50.

Corto, lungo o torreggiante , il ciuffo per il 2017 mantiene inalterato tutto il suo fascino. Tutta la sua suggestione. Naturalmente come diciamo sempre (un consiglio che come avrete ben capito non ci stanchiamo mai di dare), l’importante è scegliere sempre e solo un taglio od una pettinatura che vi si addica, pronti a sottolineare in ogni caso i pregi ed a celare invece eventuali difetti.

A voi allora decidere, scrutandovi nello specchio, se puntare su un look da bel tenebroso oppure su qualcosa di meno fatale e più comme il faut come il piccolo ciuffo da bravo ragazzo che sfoderava il giovane ed intrepido Tintin.

Lo chignon bohemien

Non vi è ombra di dubbio che viviamo in un’epoca ricca di inventiva. In una corsa affannosa verso la novità, la nota che a tutti i costi sorprenda o rubi oh di meraviglia, va da sé che anche l’hairstyle maschile diventi occasione per tagli vistosi, a volte addirittura mirabolanti. In queste lunghe settimane ne abbiamo viste di tutti i colori e non solo metaforicamente parlando. Oggi mettiamo l’accento su una pettinatura dallo spirito tutto bohemien. Il fascino quasi da poete maudit. Stiamo ovviamente parlando dell’orami celebre bun o chignon che dir si voglia.

Per il 2017 vi sono diversi modi di acconciarlo ed esibirlo. A volte rimane immobile ed altero sulla sommità della testa, altre si lascia scivolare mollemente verso il basso, lasciando ricadere con studiatissima nonchalance ciocche distratte o code sfuggenti. Una metamorfosi che quasi d’emblée, sotto i nostri occhi, lo trasforma in una piccola ed imprevedibile coda di cavallo.

Un hairstyle d’artista insomma. Un’acconciatura che può certamente sottolineare il vostro fascino da bel tenebroso, aggiungere (se lo desiderate) quell’ala di fatale mistero che in passato ha spesso e volentieri accompagnato personaggi maggiori e minori del mondo dell’arte. Il bohemien milieu del resto ha sempre esercitato – come non dirlo – un irresistibile richiamo.

Il taglio sfumato con frangia

Come si può facilmente arguire da questo postone tanti sono i tagli di tendenza del 2017. Gli hairstylist stanno dando prova di un instancabile estro. Di uno spirito di iniziativa davvero invidiabile. Tra i tanti tagli di moda non si può certo non parlare di quello che prevede un’ ardita combinazione tra abilissimi sfumature e frange provocatoriamente spioventi sulla fronte. Una sfumatura costruita con innegabile destrezza, pronta a mette in evidenza anche la nudità della pelle.

Non vi è ombra di dubbio che ancora una volta ci troviamo di fronte ad un taglio giovane e per certi versi avventuroso. Un stile che, come spesso diciamo, deve essere accompagnato non solo dalla giusta attitudine, ma anche dalla giusta personalità (e possibilmente, lo vogliamo sottolineare per l’ennesima volta, armonizzi con le caratteristiche ed i tratti del vostro viso, coprendone prontamente i difetti, esaltandone immancabilmente i pregi).

In ogni caso se non avete ancora trovato nulla che faccia al caso vostro, seguiteci allora con costanza. Nel corso delle prossime settimane, vi imbatterete di sicuro in un hairstyle giusto per voi. Del resto, come dicevamo ad inizio di post, le proposte per il 2017 sono tante e variate. Impossibile dunque non trovare prima o poi il taglio di capelli adatto alle vostre esigenze. Alla vostra individualità.

Ricci à gogo

Da più parti, GQ UK incluso, l’hairstyle tutto ricci è stato inserito tra i tagli da uomo più gettonati e modaioli della primavera-estate 2017. Una pettinatura mossa, una zazzera tutta capricci che potremmo anche chiamare alla Marlon Teixeira, uno dei nomi più celebri e pagati della modelling scene di questi ultimi anni. Un taglio dall’aria indubbiamente romantica, il tocco bohemien, pronto magari anche a sottolineare uno sguardo da vero ed irresistibile poete maudit.

Per ottenere un look di tale pasta, gli hairstylist consigliano un gel leggero, a base d’acqua, in grado di dare una definizione morbida al capello. Va applicato uniformemente su capelli appena lavati ed asciugati con una pezza di spugna (od asciugamano che dir si voglia). A questo punto per dare vita e sostanza al riccio lavorate alacremente con le dita. Si consiglia anche di usare un fon dotato di diffusore.

Se poi desiderate un effetto grunge ed una nota ancora più selvaggia, gli esperti suggeriscono (e se lo dicono loro, noi ci crediamo) di aggiungere ai capelli (il fatidico tocco finale) uno spray al sale di mare. Lasciate riposare per circa cinque / dieci minuti (sembra quasi una ricetta di cucina) e poi lavorate i vostri ricci con le dita. L’effetto sembra garantito.

Il capello lungo: i tagli più alla moda

Se amate il capello intrepidamente lungo. La nota selvaggia, il look hippy oppure – perché no – metal , questo post potrebbe certamente offrirvi degli spunti. Tra i tagli uomo dedicati al 2017 non mancano per l’appunto quelli che mettono l’accento sulla lunghezza. Una lunghezza variata, sempre studiatissima che si prefigge di interpretare la personalità di chi la indossa.

Spesso i lati vengono rasati, mentre la sommità della testa rimane spavaldamente rigogliosa ed il capello cade a cascata, ora di lato (quasi allo schiaffo), ora in modo più uniforme, ora arruffatissimo. Del resto dipende anche dal tipo di capello. Importante rimane tuttavia (ne abbiamo già accennato prima) la rasatura laterale. Rasatura che anche in questo caso varia nella sua lunghezza e consistenza. Del resto anche il taglio come l’ abito deve rispecchiare appieno la vostra indole, la vostra personalità.

Il vostro hairstylist di fiducia non mancherà poi di consigliarvi anche in base al vostro viso. Alle vostre caratteristiche. Solo così il nuovo taglio si risolverà in un vero successo, anche se (in tutta probabilità) non particolarmente duraturo, perché la moda, lo sappiamo tutti bene, è sempre capricciosissima, pronta a cambiare ad ogni piè sospinto.

L’hair design

Siamo solo all’inizio di un lungo e ramificato cammino. I tagli da uomo per il 2017 sono infatti tanti, anche se a volte sono solo poi dei piccoli, ma studiatissimi dettagli a farsi notare. A rubare prepotentemente la scena. Del resto un occhio attento sarà sempre in grado ci cogliere quasi al volo queste diversità. Questo gioco di sfumature che ancora una volta fanno (piuttosto intrepidamente va detto) la differenza.

Questa volta nel nostro mirino sono finiti i cosiddetti hair design ovvero quei tagli indubbiamente pieni di fantasia che mettono in primo piano motivi e decori che solo una mano abilissima è in grado di realizzare. Arabeschi, ghirigori, doppie righe dalla precisione chirurgica ornano così con un tocco di avveniristico orgoglio la testa dei più avventurosi tra di noi. A volte poi le abili rasature vengono create per mettere appositamente in luce una serie di tatuaggi. Una combinazione studiata a tavolino che, a quanto pare, sembra prendere sempre più piede.

Ovviamente non sono tagli per tutti. Si tratta di un cool ardito che, come è giusto che sia, deve assolutamente riflettere la personalità di chi lo indossa. Una disinvoltura, chiamiamola pure in questo modo, che dal taglio deve passare alla persona e dalla persona al taglio stesso. Un gioco di specchi che rischia altrimenti di spezzarsi ed il cool in tal caso andrebbe certamente in frantumi.

Il taglio militare

Corto, anzi cortissimo. Il taglio militare per intenderci rimane irresistibilmente in auge anche per tutto il 2017. Una tendenza che da gennaio arriverà fino a dicembre e probabilmente anche oltre. Del resto questa volta ci troviamo di fronte ad un taglio che senza problemi affronta con disinvoltura e a colpo sicuro ogni tipologia di capello. Così poco conta se avete una capigliatura fitta, ricciuta o dritta come uno spaghetto. Il crew-cut risolverà brillantemente ogni problema o dilemma.

Anche in questo caso come potete vedere del resto dalle immagini nella nostra gallery, un abile barbiere o hairstylist di fiducia potrà giocare destramente con le sfumature, creare zone di diversa consistenza, offrire un taglio sorprendente anche con il capello cortissimo. Poi se volete, potete farvi fare anche una barba che faccia pendant con il vostro nuovo hairstyle. Quella che è tutt’uno con i capelli (una vera prosecuzione, senza linee di interruzione) e l’altra che invece a suo modo ha una propria piccola indipendenza.

Ancora una volta la nostra gallery vi verrà certamente in soccorso, dandovi più di un suggerimento. L’importante tuttavia (come dicevamo già qualche righe fa) è affidarsi sempre e comunque alle mani sapienti di un professionista della “forbice”.

Uno insomma che sappia il fatto suo!

Il taglio rainbow

La tendenza del taglio colorato sembrava essere fino a poco tempo fa una prerogativa quasi esclusivamente femminile. L’ arcobaleno, a parte qualche eccezione, ornava piuttosto sfrontatamente le chiome di donne giovani od aspiranti tali, ma per il 2017 questo trend che inneggia festosamente al colore, alla tinta tutta forza e vitalità, sembra aver sedotto anche l’uomo. Basta d’altronde farsi un viaggio su Instagram per rendersene conto.

Gli esperti (o hairstylist che dir si voglia) consigliano il verde ed il blu per tutti coloro che alla sommità vogliono esibire un ciuffo più lungo e folto, mentre l’arancione con i suoi toni affocati è fatto per focalizzare l’attenzione non sul taglio, ma sul colore che diventa così subito protagonista, rubando irrimediabilmente la scena a tutto il resto. Per chi ama il blu – ribadiscono gli esperti – è bene invece usare sfumature diverse, partendo da nuance più chiare e luminose per arrivare poi verso la radice del capello con gradazioni più cupe ed intense.

Non vi è ombra di dubbio che il taglio rainbow vi metterà al centro dell’attenzione per tutto il 2017. Blu, verde od arancione, le scelte dopotutto possono essere veramente tante, sarete sempre e comunque grande protagonista. Una scelta che, con una intrepida pennellata di colore, cancella seduta stante l’anonimato.

Il taglio alla moicana

Un taglio questo che, pur indubbiamente modaiolo, arriva dalle lontane praterie dell’ America del Nord. Una pettinatura storica, potremmo tranquillamente definirla così, che ha risalito il fiume del tempo, lo sbarramento dei secoli, per diventare (e non è certo la prima volta) un taglio di tendenza per l’anno 2017. Un hairstyle di rottura, stravagante, amato dalle star del punk-rock, giocato su sfumature di diverso ordine e grado. La ciliegia sulla torta è senza ombra di dubbio rappresentata dalla cresta mossa ed aggressiva.

Va anche prontamente ricordato che si tratta di una pettinatura in parte reinventata dagli hairstylist che ne sanno una più del diavolo. Per il 2017 hanno così creato una serie di look alla moicana spavaldamente moderni, dal piglio grintoso, ma ovviamente non proprio per tutti.

E’ bene anche sapere che ci troviamo di fronte ad un taglio che richiede cura, regolari ritocchi, una certa perseveranza. A questo punto non vi resta che decidere se il taglio all’ultimo dei moicani fa veramente per voi.

Il taglio vintage

Il capello di media lunghezza (mosso o liscio che sia) è senza ombra di dubbio uno dei tagli da uomo più gettonati di tutto il 2017. Una tendenza emersa dalle passerelle della moda maschile alcuni mesi fa e caldeggiata dai più celebri e seguiti hairstylist di tutto il mondo. Una pettinatura che per certi versi ci riporta indietro nel tempo sul finire degli anni sessanta, quando la contestazione giovanile stava per esplodere in tutto il mondo. Un taglio che a proprio modo inneggia alla libertà, rivela una sua ammirevole indipendenza, una giovanile spavalderia e noncuranza che conquista al primo colpo.

Subito ci vengono in mente le pettinature dei Beatles o dei Rolling Stones che proprio in quegli anni di profondo cambiamento mandavano in visibilio le generazioni più giovani non solo con la loro musica ma anche naturalmente con i loro look, capelli ovviamente inclusi.

Un taglio che di primo acchito risulta quasi incolto, noncurante, ma che in verità, lo sappiamo benissimo, richiede una propria cura ed attenzione. Un hairstyle che ieri come oggi fa sempre e comunque un po’ poete maudit. Un look da bel tenebroso che per il nuovo anno si rivela fin da ora irresistibile e vincente.

Il taglio classico, da bravo ragazzo della porta accanto

In questa carrellata dei tagli da uomo di maggior tendenza del 2017 non poteva certo mancare un capitolo dedicato all’hairstyle da bravo ragazzo della porta accanto. Un taglio classico che tuttavia potremmo tranquillamente definire anche rétro, visto che ci riporta indietro agli anni ’50, quando era di gran moda sfoggiare la scriminatura laterale ed impomatarsi senza lesinare i capelli con la beneamata brillantina.

Uno stile che è tornato prepotentemente di moda, perfetto sia per chi ha il capello dritto che mosso. Un po’ più complicato invece se il vostro capello è particolarmente ricciuto. Tuttavia non bisogna perdersi d’animo per così poco, sarà sufficiente infatti usare una crema gel particolarmente potente. Anche per questo taglio di tendenza (che ha impazzato sulle passerelle delle grandi capitali della moda, da Milano a Parigi, da Londra a New York) sarà bene sfumare lateralmente il capello, creare un variato gioco di rasatura.

Insomma un classico che secondo le migliori tradizioni della moda è stato rivisto e corretto; aggiornato, potremmo dire anche così, secondo le esigenze della capricciosissima modernità. Del resto gli hair-stylist, si sa, non dormono mai, rinnovando di continuo, con piccoli e grandi guizzi, anche i tagli più classici. Le pettinature più “standard”.

L’Hairstyle firmato Balmain

In un post dedicato per intero alle tendenze dei tagli da uomo per il 2017 non poteva certo mancare all’appello il lookbook di hairstyle di una Maison importante e prestigiosa come Balmain. Una serie di scatti in un severo ma affascinante bianco e nero, dove una schiera di celebri modelli (citiamo nomi come Trevor Signorino, Christopher Hinchey e Noma Han) ci presentano i tagli di capelli più cool dell’anno. Teste analizzate nelle loro geometrie, scolpite secondo l’estro di coiffeur di grido. Nulla viene lasciato al caso o all’improvvisazione, ma tutto studiato minuziosamente per creare una pettinatura che colpisca nel segno.

Balmain sembra puntare su tagli corti, con sfumature diverse, anche se non mancano, come potete vedere voi stessi, note stravagantissime come nel caso del taglio corto ai lati ma caparbiamente lungo centralmente. Una sorta di criniera patinatissima ed all’indietro che con artistica noncuranza oltrepassa il collo e giunge fino oltre le spalle. Una moda capelli quella della Maison francese che cerca di spaziare, passare con nonchalance dal taglio da bravo ragazzo della porta accanto a quello più bizzarro e bohemien.

Certamente (sì, non abbiamo dubbi) nel nuovo catalogo Balmain troverete qualcosa che faccia al caso vostro. Un taglio che tenga conto sia del vostro temperamento che della vostre personalissime “geometrie”.

Il ciuffo scarmigliato e bohemien

Ancora una volta parliamo di capelli e puntiamo la nostra attenzione su un taglio che, come prevede e detta la moda di quest’anno, mette in bella vista il ciuffo (grande ed incontrastato protagonista ormai di ogni stagione). Tuttavia lo sappiamo bene vi sono ciuffi e ciuffi. Quello di cui ci occupiamo oggi, pur richiedendo un’ attenzione particolare (il vostro parrucchiere/barbiere dovrà creare nei punti giusti ed in modo studiatissimo un effetto capello scompigliato), vi darà l’aria bohemien ed un’attitudine, per dirla alla francese, da giovane poète maudit.

Prendete pure nota: ciuffo accuratamente scompigliato sulla sommità e rasature laterali impeccabili per creare in poche abili mosse uno dei tagli uomo più gettonati ed amati di tutto il 2017. Del resto abbiamo già ampiamente capito che rasature e sfumature laterali (create ovviamente sempre ad arte) sono un vero e proprio must have di tutte e quattro le stagioni, così va da sé che saremo destinati a ritornare più volte sull’ argomento.

In breve avremo modo di parlarne ancora e più diffusamente nelle settimane che verranno. Per ora godiamoci questo taglio dernier cri che con disinvoltura ed un pizzico di creatività mette l’accento sul ciuffo mosso e scarmigliato quel tanto che basta per essere irresistibilmente alla moda.

Il taglio con la linea rasata

Se per il vostro taglio di capelli volete puntare su una nota originale che sia però al tempo stesso anche rigorosamente à la page, la celebre linea rasata (o shaved line che dir si voglia) potrebbe offrirvi la giusta soluzione. Ovviamente occorre una mano ferma ed abilissima che riesca prima a scolpirvi i capelli (magari con un bel ciuffo o pompadour), poi a sfumarli sapientemente ai lati ed infine, irriverente ciliegina sulla torta, a creare quella linea interamente rasata, interamente nuda che in men che non si dica diventi il fulcro dell’intero taglio. Il tocco, chiamiamolo pure così, distintivo di tutto un look.

Un taglio non solo giovane dunque, ma anche innegabilmente spavaldo. Caratteristiche queste da considerare e soppesare con attenzione, soprattutto dalle persone non più giovanissime. Meglio non creare note troppo stridenti o sopra le righe. Del resto per il 2017 ci sono tanti altri tagli alla moda che possono essere perfetti per l’uomo più maturo. Look pronti a sottolineare ed esaltare tutto il fascino degli anta. Nelle settimane a venire ci sarà certamente modo di parlarne di nuovo e più diffusamente.

CondividiShare on Facebook10Tweet about this on TwitterShare on Google+0Email this to someonePrint this page